Elogio del gioco imperfetto

In realtà sarebbe più corretto: “elogio del giocattolo imperfetto” ma non avrebbe la stessa musicalità. Continua a leggere

Annunci

Pirata party

party-pirata_1

L’intenzione era di fare un “party pirata” al parco con tanto di caccia al tesoro ma Giove Pluvio ha deciso altrimenti costringendoci a una veloce inversione di rotta e, se vogliamo, un salto nel passato (almeno nel passato di chi scrive): la festa in casa.

Ho sempre ricordato con piacere le festicciole  a casa dei compagni di classe con la torta fatta in casa, i giochi a premi, le chiacchiere, le risate, l’urlo del citofono: <<è arrivato tuo papà>>, <<oh no, devo già andare>>, oggi purtroppo le case sempre più piccole costringono ad affittare – a prezzi folli – locali pubblici e la corsa alla fashion-festa ad acquistare torte glassate stupende ma che i bambini scoperchiano in due secondi, pastrugnano e buttano via. Chi è nato in estate, come Mademoiselle M. e ha la fortuna di abitare vicino a un bel parco, può ripiegare sulla “festa campestre” ma se l’estate finisce all’improvviso che si fa?

Dati del problema: casa piccola, compleanno da festeggiare, (in realtà si tratta solo della festa visto che il genetliaco ha già avuto luogo), come dippiù, pioggia  a catinelle. Soluzione: festa in casa con pochi amici scelti, sei per l’esattezza.

Per il vestiario pensavo di ispirarmi al personaggio di un cartone animato molto amato da Mademoiselle: la Principessa Pirata ma lei ha scelto di indossare il suo vestito preferito e mi ha liquidato dicendo: anche la Principessa Pirata ha un vestito così, però non lo mette mai e me l’ha prestato.

Caccia al tesoto indoor:

– andiamo di là

– dove?

– sul letto!

(salgono tutti sul letto)

– e ora?

– si torna giù

– … ah, ok

Per il menù un colpo al cerchio e uno alla botte: torta al cioccolato ma anche frutta e verdura fresca (carote, pomodorini, fragole e uva senza semi), pop corn ma anche focaccia fatta in casa.

party-pirata_2I bambini si sono divertiti, i genitori hanno chiacchierato conoscendosi meglio in un ambiente rilassato, solo i gatti hanno tirato un sospiro di sollievo quando l’allegra comitiva se n’è tornata a casa propria portandosi via alcuni palloncini colorati che Mademoiselle M. ha provveduto a consegnare personalmente. Che dire? più feste in casa per tutti 🙂

Come souvenir della festa: biscotti-pirata fatti da Mademoiselle M., la ricetta è quella dei coffee cookies.

(stampo biscotti pirata: dolcemente kitchen)