Oh no!

peter_pan_shadow

Oh no! Peter Pan ha di nuovo perso la sua ombra!

Io l’ho avvistata a Milano, in via Bertini. Chissà dove altro ha volato quella dispettosa 🙂

Sull’ombra di Peter Pan è stato detto e scritto di tutto: che sia il ricordo del passato umano di Peter, che sia il suo negativo – in senso fotografico, che sia il suo alter ego.

Meglio non addentrarsi nel campo minato della lettura psicologica di personaggio (Peter) e autore (Berrie), tenendo conto che questo ha avuto un’esistenza alquanto infelice, a causa della depressione della madre per un grave lutto in famiglia, ma limitarsi a sorridere con la divertente versione disneiana della faccenda.

Annunci

La biblioteca nel Parco

Capitan_Uncino_c

Mademoiselle M. è una lettrice vorace. Tutti i bambini amano i libri, se non si perdesse, cammin facendo, questa predilezione per la carta stampata gli italiani non sarebbero il popolo di non lettori che sono. Tant’è.

Amando tutti molto i libri, posso dire che ricopriamo un ruolo di spicco nel sostentamento dell’editoria, italiana ed estera, però c’è la crisi, signora mia, così se ogni tanto saltiamo un turno in libreria e ne facciamo uno in biblioteca, non credo di far del male.

Per il “battesimo” della biblioteca di Mademoiselle M., che è stato molto positivo, abbiamo scelto la biblioteca del Parco Sempione.

Dopo aver sfogliato decine di libri, la scelta di Mademoiselle per il suo primo prestito (<<Sono una prendinprestito come Arrietty!>> ha detto lei. Arrietty è un film d’animazione di Miyazaki ndr.) è caduta su: “La vera storia di Capitan Uncino” di Pierdomenico Baccalario, Edizioni Piemme, 2011. La splendida illustrazione di coperina è di Matteo Piana.

M. è un’estimatrice di Peter Pan quindi non si è lasciata convincere dalla bibliotecaria che le sconsigliava il libro, perchè adatto a lettori più grandi, almeno di 8 anni.

Per chi ama Peter Pan, a prescindere dall’età, può essere divertente e interessante scoprire chi sia realmente il suo acerrimo nemico, quale sia l’origine dell’uncino, dei campanellini, degli orologi e l’idiosincrasia per i coccodrilli.

Capitan_Uncino_2Il romanzo ha inizio nel 1829, alla nascita di un misterioso bambino che diventerà il più temuto pirata delle Indie Orientali e termina nel 1904 anno in cui un giovanotto scozzese, James Matthew Barrie, pubblica: “Peter Pan, il ragazzo che non voleva crescere”.

Purtroppo per Mademoiselle M. il consiglio della bibliotecaria era corretto, il romanzo è molto bello ma non adatto a lei, troppo piccina. Poco male, ci appresteremo a un altro prendinprestito e il segreto di Capitan Uncino attenderà ancora qualche anno prima di essere svelato a M.

Capitan_Uncino_1