Psicologia spicciola

cameo

Ricevo in abbonamento un giornale contenente un allegato dedicato ai bambini. Sulla quarta di copertina è sempre presente una scheda compilata da un piccolo lettore. Per gioco ho chiesto a Mademoiselle M. di darmi le sue risposte alle domande della scheda.

Eccole:

Dove abiti? A Milano.

Cosa c’è di bello? La piscina.

Cosa non ti piace? Dormire.

Cosa ti rende triste? Stare da sola.

Cosa vuoi fare da grande? Costruire case (non ho capito se come muratore o ingegnere. nrd.),la truccatrice, la gelataia, la pittrice (non sono delle alternative :-)).

Come si chiama il tuo libro preferito? Erneste e Celestine.

Come ti descrivi? Vivace.

Somiglia un po’ al “gioco della verità” che si faceva da adolescenti alle feste o in gita, può essere interessante proporlo ai propri bimbi o, perchè no, a sé stessi o agli amici, alla scoperta dei lati inattesi di chi ci è accanto.

Buone interviste e buon divertimento.

Annunci

2 pensieri su “Psicologia spicciola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...